Mercoledì 20 Settembre 2017 13:11
Chi SiamoCosa FacciamoCrescita e risultati
Come si ottieneCategorie e ClassificheQuanto costaQuali documenti servonoVerifica on line
LegislazioneDeterminazioni
Autorità dei Lavori Pubblici
Comunicati
Autorità dei Lavori Pubblici
Richiedi informazioniMilanoRomaGenovaBresciaTorinoGravina in PugliaReggio CalabriaPadovaTrentoAnconaSan BenedettoAbruzzoEmilia RomagnaSardegna
Pubblicità e SponsorizzazioniConvegniIniziative
Siti Web
Link Istituzionali
Siti Web
Risorse per le Imprese

UTILIZZO DEI LAVORI SUBAPPALTATI PER LA QUALIFICAZIONE

E’ stato pubblicato il Comunicato n. 1/2014 del Presidente dell’AVCP che fornisce indicazioni sull’utilizzo dei lavori subappaltati ai fini della qualificazione a seguito dell’annullamento dell’art. 85, comma 1, lett. b), nn. 2 e 3, del D.P.R. 207/2010. Il comunicato precisa che in caso di subappalto eccedente le quote del 30% e 40% (se trattasi rispettivamente di categorie di opere a qualificazione non obbligatoria o a qualificazione obbligatoria), l’impresa aggiudicataria può utilizzare, per qualificarsi nella singola categoria scorporabile, l’intero importo dei lavori direttamente eseguiti in tale categoria, nonché una quota dei lavori subappaltati, pari ad un massimo del 30% o del 40%, utilizzandola in alternativa per la qualificazione nella categoria prevalente, ovvero ripartita tra categoria prevalente e categoria scorporabile.
Approfondisci l’argomento 



Ultimo aggiornamento 23.10.2014







SITE MAPNEWS RSSPrivacy PolicyArea Operatori